Sport antichi praticati ancora oggi nel mondo.

Ormai spesso spuntano nuovi sport estremi che mettono in ombra quelli più tradizionali, riducendoli alla pratica di pochi amatori.
D’altra parte esistono sport antichi che ben reggono il confronto con quelli più attuali e ancora oggi sono praticati e apprezzati in tutto il mondo.

Sport antichi: quali sono ancora oggi praticati nel mondo?

La corsa: tra tutti gli sport antichi è autentica espressione di movimento.

Partiamo di corsa con l’ovvietà: fin dai tempi più remoti l’uomo corre.
Essendo la disciplina più accessibile, è anche la più praticata dalla notte dei tempi! Per questo motivo conserva tutto il fascino dello sport, quando si corre si è sempre in movimento, in armonia con tutto il corpo.

Il lancio del giavellotto: una vera prova di forza negli sport antichi.

Esistevano due versioni di questa disciplina: la prima dell’antica Grecia, consisteva in una gara di tiro al bersaglio con una lancia corta chiamata giavellotto, la seconda dell’antica Roma consisteva nel lancio della stessa il più lontano possibile.
Il lancio del giavellotto, faceva già parte delle prime Olimpiadi greche, ma solo nel 1906 è stato introdotto tra gli sport moderni.

Il Polo: lo sport dei re.

Il Polo è poco conosciuto in Italia, ma grazie alle sue origini regali è molto diffuso e amato nel resto del mondo, specialmente in India e in Inghilterra. E’ lo sport dei re perché secondo la leggenda anche il sovrano mongolo Gengis Khan amasse dilettarsi in questo gioco. Tra gli sport antichi sopravvissuti oggi, è l’unica disciplina di squadra che necessita di animali come compagni.

L’Hockey: la fuga dall’élite.

Abbiamo testimonianze certe di questa disciplina in Grecia su numerosi bassorilievi e immagini che raffigurano giocatori intenti a sfidarsi con bastoni ricurvi e una pallina.
Questo sport piacque talmente tanto ad Edoardo III d’Inghilterra, che ne proibì con un editto la sua pratica ai ceti più poveri, riservandolo esclusivamente alla nobiltà.

Il Wrestling dell’antichità: la lotta a corpo libero.

Non sono gli americani i padri del Wrestling, ma un gruppo di uomini primitivi nell’ antica Francia. A Lascaux sono stati trovati dipinti raffiguranti due contendenti che si apprestano a lottare in una posa caratteristica della lotta corpo a corpo.

Tra gli sport antichi praticati ancora oggi, il più arcaico è sicuramente la lotta a corpo libero.

La lotta a corpo libero è nata in principio dall’esigenza di un addestramento alla sopravvivenza, in seguito trasformata in un’esibizione di forza e agilità, ed infine in una disciplina del controllo del proprio corpo e della propria mente. Che incredibile evoluzione!

Insomma quando pratichiamo il nostro sport preferito, ricordiamoci di tutte le generazioni che ci hanno preceduto, perfezionando e caratterizzando lo sport che ami di più.

Il passato può dare ancora tanto al futuro. Anche nello sport!

Management by Creare e Comunicare - Webcoding by Digitest



Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento Maggiori informazioni