Quali scarpe comprare per correre? In attesa di tornare a far sport al Green House un consiglio utile

A causa della pandemia e con le nuove modalità di lavoro a distanza che hanno favorito lo smartworking, mantenere uno stile di vita fisicamente attivo è diventato sempre più difficile. Ad oggi, anche come definito nel recente DPCM, le palestre continueranno a restare chiuse! Ma la cura del corpo e della mente non viaggia sugli stessi binari di questo subdolo virus che ha trasformato le nostre abitudini e cambiato le nostre vite; essere “sportivi” è prima di tutto voler stare bene con se stessi e con gli altri. E oggi, più che mai, ne abbiamo davvero bisogno! Il Green House Sport a Roma non vede l’ora di ripartire insieme per allenarci nelle sale, in piscina, sui campi e in attesa di tutto questo… non vogliamo perdere la nostra più sana abitudine: lo sport. Vogliamo raccontare lo sport, consigliare lo sport e tutto ciò che ruota intorno ad esso e può favorire l’inizio di un nuovo sport. Se la pandemia ha favorito la pratica di attività sportive all’aperto e attività come jogging, yoga, fitness, nei parchi, nel salotto di casa o in giardino, sono ora la nuova tendenza, ecco che avvicinarsi ad uno sport è poterlo fare, più che mai, in maniera corretta e adeguatamente informati, per trarre i benefici dell’attività scelta.

La corsa è uno degli sport che più di tutti viene considerato, secondo diversi studi, uno dei fattori chiave per uno stile di vita sano e soprattutto longevo. Una pratica che, se costante nel tempo, garantirebbe addirittura, tre anni di vita in più. L’importante è farlo correttamente, scegliendo scarpe adeguate e pochi altri accessori per cominciare da subito.

Se stai pensando di iniziare a correre, la scelta delle scarpe da “runner” è dunque fondamentale per una corretta resa sportiva e per la salute di tutto il corpo. Nessun dettaglio è da trascurare! Ne avranno da dire i “nostalgici” delle scarpe da corsa, quando bastava davvero poco definire una scarpa da ginnastica da running. Con ricerche più approfondite oggi dietro una scarpa c’è studio, materiali innovativi e soluzioni all’avanguardia. Ma prima di tutto ci sono caratteristiche come capacità di ammortizzazione del peso scaricato sul piede, appoggio del piede e terreno sul quale si è deciso di allenarsi, che costituiscono i requisiti imprescindibili per l’acquisto di una scarpa da running. Ogni scarpa ha infatti una propria capacità e sensibilità: tanto più la suola sarà leggera, minore sarà la capacità di sostenere e ammortizzare il peso. Tale caratteristica diventa fondamentale ancor di più se si ha qualche chilo di troppo o se si vuole iniziare a correre dai 50 anni in su e si è poco allenati. L’acquisto infatti di una scarpa con una suola più grande consentirà di dare al piede una migliore ammortizzazione senza causare eccessivo stress sul piede. Chi inizia a praticare running, infatti, non conosce bene le caratteristiche del proprio piede ed è proprio nel tempo che, la scelta di una scarpa non adatta, potrà manifestare problemi e infortuni.

La salute e il benessere del piede passa, infatti, anche attraverso la naturale “inclinazione” del runner rispetto allo stile della corsa. L’appoggio del piede sarà neutro se la modalità di appoggio sarà naturale per il corpo umano con un corretto impatto della superficie del piede sul terreno; pronatore se il runner durante la corsa tende a ruotare il piede verso l’interno, scaricando il peso sulla superficie del piede; supinatore se il runner durante la corsa tende a ruotare eccessivamente il piede verso l’esterno.

In generale, dunque, occorre scegliere scarpe ammortizzate e stabili. Tuttavia anche l’età gioca un ruolo importante nella scelta. Per i runner principianti, che si avvicinano all’attività fisica dopo diverso tempo, è necessario scegliere il prodotto migliore che assicuri le caratteristiche di cui abbiamo parlato fino ad ora. Per runner principianti ma più giovani, al contrario, potrà andar bene una scarpa con un’ammortizzazione media, ma sempre con il giusto grado di protezione.

Di sicuro per correre, occorre iniziare con il piede giusto e se le “tradizionali” classificazioni sono ormai superate a favore della “naturale” propensione all’appoggio del piede occorre conoscere meglio il proprio fisico e il proprio piede, effettuando un test baropodometrico che permette di valutare la propria inclinazione. Naturalmente per chi soffre di particolari patologie prima di intraprendere qualsiasi attività sportiva è importante consultare il proprio medico curante. E poi? Allacciare le scarpe giuste e cominciare a correre.

Vogliamo vederti correre e incrociarti sulla strada di chi ha scelto lo sport e sceglie lo sport e il Green House Sport! Sapremo riconoscerci nel respiro, nei gesti, negli sguardi, nelle tensioni! perché chi sceglie di stare bene e prendersi cura di sé, ha fatto la scelta giusta, sempre, ha scelto di non arrendersi mai e saper affrontare la vita.

Management by Creare e Comunicare - Webcoding by Digitest



Questo sito utilizza cookie per il suo funzionamento Maggiori informazioni